calendario dell’avvento

Oggi è il 1 Dicembre e come inaugurare questo mese ?

Ma con il calendario dell’avvento che mostra i giorni rimanenti fino alla vigilia di Natale.

Si tratta di un’usanza molto diffusa nei paesi di lingua tedesca e anche in Italia (ma anche in altre parti del mondo )dedicata ai bambini per accompagnare il periodo di attesa della grande festa. E rendere un pò più magica l’attesa…

Una tradizione che ho recuperato con l’arrivo della mia bambina;                            La sera del 30 novembre appendiamo il calendario (quello che ho realizzato in panno e potete vedere nel box Instagram ) e tutte le notti l’elfo di Babbo Natale riempie o appende alle taschine del calendario un dolcino, un giocattolino( quelli delle blindbag) fino ad arrivare al 25 dicembre.

Avete già preparato o acquistato il vostro ?

Non avete idee?

Ci penso io; ho realizzato per voi un calendario dell’avvento che dovete solo stampare e assemblare come la fantasia vi suggerisce.

Vi faccio degli esempi:

  • Stampate il calendario e poi incollate dei cioccolatini con carte rosse,oro,verde con un goccino di colla a caldo (mi raccomando non esagerate se no si sciolgono).
  • Potete stamparlo e incollarlo su una base magnetica, poi prendete una calamita e usatela per segnare i giorni che passano.
  • Stampatelo e ritagliate tutte le caselline che poi potete incollare su bustine di carta da appendere; o su scatoline sempre di carta riempite di cioccolatini, caramelle, giochini.
  • Oppure Stampatelo e create un classico calendario dell’avvento; Bucherellate con un ago i bordi delle caselline in modo che poi sarà più facile aprirle creando delle finestrelle, poi incollate al di sotto solo sui bordi un’altro foglio lasciando le caselline libere  e sotto ogni finestrella scrivete un pensiero.
  • Potete anche ritagliare ogni casellina e creare dei cartellini tipo tag che poi appenderete con delle mollettine natalizie ad uno filo teso  e ogni giorno ne staccate una.

E poi largo alla fantasia …

 


clicca qui per scaricarlo gratis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *