il Diluvio Universale

Passeggiando per Bergamo città alta

Ho deciso di entrare nella basilica di Santa Maria  Maggiore… e sorpresa !!!

Cosa c’è lì posato?  una tela di Pietro Liberi 

pittore veneziano che nel 1661 realizzò su commissione per la congregazione della basilica (la tela è stata restaurata recentemente).

Non avevo ancora visto l’opera dal vivo e devo dire che è molto suggestiva sia per l’immensità della tela stessa 775cm per 375cm che per i personaggi ritratti in chiave michelangiolesca (fatemi passare questo termine) con alcuni tratti che ricordano il Tintoretto e la tradizione Veneta.

il Diluvio Universale foto di Emanuela P.

Il Dipinto racconta il Diluvio universale in maniera differente, ritrae l’istante in cui il vento costringe i nembi minacciosi a ritirarsi per lasciare spazio alla luce, c’e una forte plasticità nei corpi dei sopravvissuti che raggiungono la terra ferma e il paesaggio viene reso con una pennellata rapidà quasi violenta ma allo stesso tempo si fonde con i personaggi stessi. 

Trasmette quella sensazione che è un misto tra disperazione e speranza, quell’attimo in cui pensi ok il peggio è passato ora andiamo avanti. Vieni quasi investito da una sensazione che ti porta dall’ angoscia al sollievo in un attimo, dalle tenebre alla luce…

Il Rapporto di Pietro Liberi con i suoi committenti non fù roseo, infatti non esegui tutte le opere che gli erano state commissionate probabilmente a causa di divergenze di opinioni;

Anche questo dipinto non fù gradito dalla commissione, e come al solito si dà la colpa al caratteraccio del pittore è vero il cliente ha sempre ragione ma date anche spazio agli artisti ,ai creativi e ai loro sentimenti !

Purtroppo non si può sempre esser compresi, ai giorni nostri  è molto più facile; Forse si ha il problema inverso, se prima un’innovazione non era compresa oggi la si cerca a tutti i costi e non c’è molto da inventare, da  innovare ma se riesci ad immaginarlo…

Comunque ora finalmente avrà il giusto merito.

E voi cosa ne pensate?

#arte #pietroliberi #pittori #diluviouniversale #Bergamo

 

 

 

Aspettativa

Aspettativa, parola dai molti significati ma oggi voglio parlarvi di aspettativa intesa come speranza, previsione;

Per introdurvi il mio Blog, ormai il web è pieno di blog e non ho la presunzione di scoprire l’acqua calda e non posso dire con certezza che questo Blog avrà molti follower, ma sicuramente sarà una sorta di diario creativo, agenda degli eventi che voglio condividere con chi vorrà seguirmi.

Il blog sarà ospitato sul mio sito, dove è visibile anche il mio portfolio con alcuni dei mie lavori.

Non sia mai che da cosa nasce cosa!

Di cosa parlerà il mio Blog?

Ogni lunedì pubblicherò un articolo e un passo alla volta creerò per voi  una raccolta di stampabili a tema che caricherò in versione PDF e voi potrete scaricare nel caso in cui ne avrete necessità.

Mi piacerebbe dare spazio a uno scambio di idee ospitando ogni tanto anche altri creativi, o blogger perché si sa l’unione fa la forza (soprattutto di questi tempi).

Vi parlerò di grafica, design, illustrazione, mostre e tutto quello che c’è d’interessante nel mondo; perché alla fine il colore ha il potere di cambiare la visione delle cose, degli stati d’animo  ed è in tutto quello che ci circonda.

A presto…

E.P.